Top Player Curiale: entro, segno, vinciamo…

By
Pubblicato: 11:08 - 4 Marzo, 2018


Stefano Auteri

RESPONSABILE

Abile penna motivata e passionale, muove i primi passi con siti nazionali votati al Calciomercato. Oggi è responsabile di redazione, editorialista nonchè collaboratore anche con testate nazionali come GQ Italia.
In radio mostra una conduzione elegante e professionale.
Stefano Auteri

Entro, segno, vinciamo… Avrà pensato questo Davis Curiale quando è stato richiamato dal suo tecnico nel secondo tempo per sbloccare le sorti di una partita bloccata e dal valore inestimabile. Così il numero undici ha messo nel dimenticatoio gli acciacchi dell’ultima settimana, l’astinenza dal gol che durava fine dicembre e tutta la frustrazione vissuta dopo le cinque sberle di Monopoli. Prima una corsa piena di cattiveria, poi una corsa di pura gioia e goduria. Nel mezzo il pallonetto chirurgico con cui ha superato Tomei.

Primo pallone toccato e Massimino in estasi. Ovviamente i meriti vanno divisi in parti uguali con Francesco Lodi, autore di un assist favoloso, ma il peso anche morale del gol di Curiale è enorme. Oltre alla rete, poi, tanti palloni difesi e tanta corsa in aiuto dei compagni, mostrando ancora una volta quell’inclinazione al sacrificio che aveva esaltato qualche giorno fa Lucarelli.

Adesso l’ex Trapani è arrivato in doppia cifra, 10 reti in campionato, ad un soffio dal suo record personale (12) coinciso con la promozione in Serie B del Frosinone. Curiale è questo, un giocatore non sempre nel vivo della partita (così come della stagione), ma pronto a colpire quando meno te lo aspetti, simile in parte proprio al Catania, non sempre da applausi nello sviluppo del gioco, ma bravo a fare male con folate inaspettate.